felice-scalvini

Felice Scalvini

Nato a Brescia il 4 marzo 1952, è marito di Cinzia e papà di Francesca.
Avvocato, è entrato a 23 anni nel mondo della finanza, presso la direzione generale de “La Centrale”, ai tempi holding del Gruppo BancoAmbrosiano, ma a 29 anni l’ha abbandonato per dedicarsi alla promozione del nascente fenomeno della cooperazione sociale, della quale è stato leader nazionale, portandola al riconoscimento legislativo e a costituire la principale asse portante delle attività di welfare in tutto il Paese.
Ha operato lungamente a livello internazionale nell’ambito delle organizzazioni del movimento cooperativo assumendo il ruolo di presidente europeo e di vicepresidente mondiale.
Nell’ambito del mondo delle fondazioni è stato consigliere della Fondazione Cariplo, e in questa veste ha partecipato alla creazione della Fondazione della comunità bresciana, di cui è stato vice presidente.
Attraverso la Fondazione Housing Sociale (2004) di cui è stato presidente ha promosso l’introduzione anche nel nostro paese, dell’housing sociale.
Ha promosso la nascita di Assifero di cui è presidente.
Sul fronte della finanza per il non profit ha promosso negli anni ’80 la nascita di CGM finance e nei ’90 le costituzione di Cosis, finanziaria per lo sviluppo dell’impresa sociale dove ha svolto la funzione di CEO. Più recentemente, ha partecipato al concepimento e alla costituzione di Banca Prossima della quale ha presieduto l’advisory board.
A livello nazionale è stato tra gli ideatori e promotori del Forum del terzo settore.
È, dall’avvio della pubblicazione (1990), direttore responsabile della rivista Impresa sociale.
Docente presso l’Università di Trento.  E’ riconosciuto come uno dei più impegnati innovatori delle politiche sociali del Paese.